Prestazioni a sostegno del reddito
ASSEGNO TEMPORANEO PER I FIGLI MINORI: ALCUNI ESEMPI
img
 

ASSEGNO TEMPORANEO PER I FIGLI MINORI: ALCUNI ESEMPI

L’Assegno temporaneo per i figli minori è una nuova prestazione di sostegno a tutte le famiglie con figli di età inferiore ai 18 anni, che non hanno diritto all’assegno al nucleo familiare (ANF), come lavoratori autonomi o disoccupati con un valore ISEE minorenni non superiore a 50.000 euro. L’assegno è stato introdotto in via temporanea per il periodo dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 in attesa di nuove normative che regolino stabilmente queste tipologie di aiuto economico alle famiglie. 

ATTENZIONE: non sostituisce l’Assegno al nucleo familiare! 

Il beneficio dell’Assegno temporaneo per figli minori decorre dal mese di presentazione della domanda, ma per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, verranno corrisposte le mensilità arretrate di luglio e agosto. 

Gli operatori del Patronato Acli sono a tua disposizione per la presentazione della domanda, Trova la sede a te più vicina prenota un appuntamentoti aspettiamo! 

 

Importi

L’importo dell’assegno è determinato sulla base dell’attestazione ISEE minorenni, ecco tre esempi di Assegno temporaneo per figli minori: 

  1. Il nucleo familiare con Isee minorenni inferiore a 7.000 euro ed in presenza di due minori potrà beneficiare di 167,50 centesimi per ogni figlio al mese, mentre lo stesso nucleo in presenza di tre figli minori beneficerà di 217,80 euro mensili per ogni figlio minore. 
  2. In presenza invece di un nucleo familiare composto da 2 figli e con Isee minorenni di 25.000, l’importo dell’assegno mensile corrisponderà a 62,00 euro per ogni figlio, mentre con tre figli l’importo mensile sarà di 81,10 centesimi a figlio.  
  3. Il nucleo familiare con al proprio interno due figli minori ed un Isee minorenni pari a 44.000 euro, percepirà 30,00 euro per ogni figlio al mese. 

 

Requisiti 

Per chiedere l’Assegno Unico è necessario che il richiedente possa far valere, congiuntamente, determinati requisiti: qui per saperne di più Requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno. 

 

Situazione economica 

Il nucleo familiare del richiedente deve avere un’attestazione ISEE in corso di validità. Per richiedere l’Assegno Unico è indispensabile avere la Dichiarazione Sostitutiva Unica in corso di validità (DSU) ai fini ISEE, dichiarazione che può essere richiesta ai Caf. Il Caf Acli è a tua disposizione.

L’Assegno Unico è compatibile con il Reddito di Cittadinanza e con altri aiuti economici per i figli minori erogati dagli enti pubblici locali. 

 

Pagamenti

Il pagamento dell’Assegno Unico avviene con bonifico bancario sul conto corrente del quale il richiedente ha indicato il codice IBAN nella domanda, oppure con bonifico domiciliato. L’Assegno Unico è esente dall’imposizione delle imposte. 

Domanda

L’Assegno Unico per le famiglie sarà attivo a partire dal 1° luglio 2021. La domanda andrà presentata in modalità telematica all’INPS, secondo queste le scadenze: 

  • Per le domande presentate entro il 30 settembre, verranno pagate le mensilità arretrate a decorrere dal 1° luglio.
  • Per le domande presentate dopo il 30 settembre l’assegno decorrerà dal mese di presentazione.

 

La domanda dell’Assegno temporaneo per figli minori  

Gli operatori del Patronato ACLI sono a tua disposizione per la presentazione della domanda, Trova la sede a te più vicina o prenota un appuntamento, ti aspettiamo!

Segnala la notizia Segnala questa notizia
Versione stampabile Versione stampabile
Iscrizione Mailing List Iscriviti alla mailing list